Le vaccinazioni, l’argomento del giorno. La diffusa pandemia Covid 19 ha portato i vaccini sotto i riflettori internazionali. Non solo per il loro scopo di salvare le nostre vite, ma anche per i danni collaterali che possono causare. Lo fai o non lo fai? Il mondo ne parla continuamente, ma i viaggiatori sanno che i vaccini sono “una cosa normale da fare”. Soprattutto se si vuole andare a visitare luoghi esotici stranieri. Come l’Africa, per esempio. Ci sono delle vaccinazioni specifiche richieste prima di entrare in molte nazioni africane e adesso si è aggiunto anche il vaccino anti Covid 19. Ovviamente una singola nazione richiederà alcuni vaccini, un’altra ne richiederà altri. Ma alcuni sono basilari ovunque.

Febbre gialla, tetano, epatite i “magnifici tre”

La vaccinazione contro la febbre gialla è la più importante di tutte. È obbligatorio quasi ovunque in Africa, quindi dovrete includerla nella profilassi di viaggio. Dovrete fare questa vaccinazione prima di lasciare la vostra nazione di provenienza e, quando arriverete sul posto in Africa, vi potrebbe essere chiesto di indossare un’etichetta gialla che indica che potete circolare in sicurezza. Controllate la scheda sanitaria per sapere dove e quando esattamente potete fare questo vaccino.

Anche la vaccinazione contro il tetano è molto importante. Andrete a visitare vaste terre, incontrerete animali selvatici e potrete stare lontano da ospedali e medici per giorni. E un piccolo taglio o morso sul corpo potrebbe causare il tetano, quindi è bene essere protetti in ogni situazione. Assicuratevi di avere anche una vaccinazione contro l’epatite, in particolare l’epatite A e l’epatite B. Chiedete al medico se avete bisogno di una vaccinazione anche contro l’epatite C.

VACCINATION 002
seguite i consigli del medico

Idrofobia, tifo e meningite

Quando si va in Africa, si incontreranno animali selvatici e si potranno avere occasionali contatti anche con piccoli animali domestici sconosciuti! La vaccinazione contro l’idrofobia (la “rabbia”) non è obbligatoria ma altamente raccomandata in questo tipo di viaggio. Molto consigliata anche la protezione contro il tifo, che dura 3 anni e aiuta quando bisogna bere o mangiare in paesi stranieri ed esotici. Fareste meglio a vaccinarvi anche contro la meningite e il colera, soprattutto se amate l’Africa e ci andrete spesso.

E … che dire della malaria?

La febbre di palude, o malaria, deriva dalle punture di zanzara e non esiste un vaccino per proteggersi da questo, finora. È molto pericolosa, però, e soprattutto in Africa molte persone muoiono ogni anno a causa di questa malattia. Per stare al sicuro dalla malaria non si può che prestare grande attenzione a consigli e regole importanti dettati dal medico. Questa è la profilassi corretta:

• Prenotate il viaggio durante la stagione secca.
• Indossate sempre pantaloni lunghi, gonne lunghe, camicie a maniche lunghe e usate veli o sciarpe intorno alla testa e al viso.
• Assicuratevi sempre di portare nella borsa insetticidi e repellenti per zanzare. E USATELI!
• Non state fuori dopo il tramonto o all’alba.
• Trovate alloggio lontano da fiumi, laghi, mare.
• Dormite sempre con una zanzariera intorno al letto.
• Chiedete al vostro medico di quali medicinali avete bisogno per avere la migliore profilassi antimalarica.

(traduzione dall’inglese G.Musumeci)

VACCINATION 003
vaccinatevi prima di partire

ALL ACTIVITIES

OUR LATEST POST ON AFRICA