Come molte altre aree protette del Burkina Faso, il Parco Nazionale Kaboré Tambi fu fondato negli anni Trenta del secolo scorso in accordo con le leggi del governatorato francese. Poi divenne una riserva naturale e in seguito un parco nazionale vero e proprio dopo l’indipendenza del Paese. Nel 1976 il parco fu denominato   Pô National Park. Prese l’attuale nome nel 1991 in memoria di uno dei rangers ucciso dai bracconieri. Questo luogo è importante soprattutto per chi ama il birdwatching, infatti ospita alcune delle specie di volatili tipiche dell’Africa occidentale. Un safari al Parco Nazionale Kaboré Tambi è particolarmente suggerito per gli appassionati di questo tipo di attività, ma va anche bene per chi cerca qualcosa di particolare. Ad esempio, un safari in barca per osservare gli animali sulle rive.

Informazioni sul Parco Nazionale Kaboré Tambi

Il Parco Nazionale Kaboré Tambi è prevalentemente una savana. La vegetazione cambia dalle praterie del nord, al confine con il Sudan, al sud dove si può ammirare la tipica savana guineiana. Il territorio è attraversato da tre fiumi: Nazinon (ex Volta Rosso), Nazinga e Sissili. Altri più piccoli scorrono nelle vicinanze, rendendo il parco un bel posto verde da ammirare.

La superficie di Kaboré Tambi copre 155.500 ettari e si trova a 115 km a sud della capitale del Burkina Faso. Il territorio è posto sotto la supervisione del Ministero dell’Ambiente e della ONG Naturama Africa e safari e viaggi sono organizzati principalmente dai tour operator di Ougadougou.

KAB TAMBI 02
uno dei parchi più verdi del paese

Cosa vedere al Parco Nazionale Kaboré Tambi

Questo parco è famoso per la sua vegetazione selvaggia, in particolare per i boschi che corrono lungo le sponde dei fiumi. Nel territorio vivono animali tipici africani e si possono facilmente ammirare splendidi elefanti, antilopi, coccodrilli. Ma Kaboré Tambi è anche la patria di sciacalli, rettili e scimmie. I protagonisti sono gli uccelli, però.

Questo è il luogo perfetto per il birdwatching in Burkina Faso. Tra la vegetazione cespugliosa vivono centinaia di specie: turacos, piapiacs, barbetti barbuti, rondini alate pezzate, pendoli, allodole del sole… . Gli uccelli più belli del parco sono i pappagalli del Senegal. Le loro piume multicolori e i loro occhi intelligenti attirano i turisti, in particolare quelli che amano il birdwatching in tutto il mondo. Alcuni uccelli hanno anche il loro habitat nell’acqua dei fiumi ed è interessante vederli pescare!

Turismo al Kaboré Tambi

Kaboré Tambi è un’area naturale molto famosa. Nella capitale Ougadougou molti tour operator organizzano safari al parco, quindi potete arrivare facilmente con i loro autobus o jeep private. Se andate da sioli, seguite l’autostrada Ouagadougou-Bolgatanga o chiedete informazioni sugli autobus regionali che raggiungono i paesi vicino al parco.

A 11 km a sud dell’ingresso occidentale del parco, vedrete la tomba dove giace sepolto il ranger Kaboré Tambi. Mentre vi godrete la fauna selvatica e il birdwatching, dovrete rendere omaggio a questo eroe locale morto per difendere ciò che vi è permesso visitare oggi. La tomba ci ricorda che il Parco è ancora il bersaglio di persone crudeli che non hanno rispetto per la natura.

(traduzione dall’inglese di Grazia Musumeci)

KAB TAMBI 03
tre fiumi nel parco

ALL ACTIVITIES

OUR LATEST POST ON AFRICA