I turisti a malapena conoscono un posto chiamato Malka Mari. Ma esiste, ed è una bellissima area naturale al confine settentrionale del Kenya, molto vicino all’Etiopia. È abbastanza recente, come parco nazionale, e purtroppo sorge in una regione travagliata. La contea di Mandera non è sempre un luogo sicuro, per quanto riguarda la politica e gli eventi sociali. Quindi il Parco Nazionale ha avuto problemi sin dalla sua creazione. Oggi avete la possibilità di fare dei piccoli safari nei dintorni, e magari ne vedrete una parte. Alcuni degli animali africani più belli trovano rifugio in questo incredibile “paradiso perduto”.

Storia del Parco Nazionale Malka Mari

Il Parco Nazionale Malka Mari è stato creato nel 1989 per proteggere la fauna varia e unica della regione al confine con l’Etiopia. Il luogo era infatti una zona di caccia per le tribù locali. Dopo l’apertura del Parco, la Contea ha voluto accogliere i turisti e cambiare l’economia locale creando un nuovo miglioramento. Ma il clima del nuovo Parco – molto caldo e secco – e soprattutto l’instabilità politica hanno tenuto lontani gli stranieri per anni. Fatta eccezione per pochi tour operator, che lavorano durante brevi periodi di pace, non così tante persone hanno esplorato Malka Mari, finora. Sarete tra i prossimi fortunati?

03 MALKA 2
animali africani del Malka Mari

Caratteristiche del Parco

Malka Mari è un triangolo che copre 876 kmq nell’estremo nord del Kenya. Fa parte dell’altopiano della Mandera, delimitato dal fiume Daua ea 750 km da Nairobi. Il territorio è costituito da ampie pianure, per lo più desertiche o cespugliose, e da gruppi di boschi lungo l’alveo del fiume. Il fiume Daua scorre nella valle omonima che entra poi nella valle del fiume Jubba. Entrambe le valli sono state isolate per secoli, quindi oggi sono l’habitat di rari animali endemici, in particolare uccelli.

Qui si possono ammirare oltre 20 specie di uccelli, tra cui le più famose sono: streptopelia decipiens, cichladusa guttata, ploceus dichrocephalus e il rarissimo corvus ruficollis (corvo del deserto). Naturalmente qui incontrerete anche gli animali tipici africani, come le giraffe (giraffa somala), i coccodrilli del Nilo, la iena maculata e le adorabili antilopi Madoqua.

Cosa fare a Malka Mari

Oggi il Parco Nazionale Malka Mari sta lentamente cadendo nell’abbandono. A parte qualche visita ogni tanto, si attende ancora l’inizio del turismo. Eppure ci sono così tante cose che potreste fare, laggiù. L’esplorazione dei posti e l’ammirazione degli animali, il birdwatching, il campeggio e una visita molto interessante alle rovine di un’antica fortezza militare sono attività interessanti. Il nome Malka Mari significa “punto di incontro”, quindi la speranza è che presto i turisti possano incontrare la gente del posto e gli animali locali. Questo meraviglioso paradiso vuole essere scoperto.

Come arrivare al Parco Nazionale Malka Mari

Il modo migliore per raggiungere l’area del Parco Nazionale è l’aereo. Potete prenotare un volo charter per atterrare all’aeroporto di Mandera (220 km dal parco) oppure si possono prenotare voli privati ​​per atterrare in due piste vicine (70 km) al parco.

03 MALKA 3
vedrete anche i coccodrilli

ALL ACTIVITIES

OUR LATEST POST ON AFRICA