Quando sentite parlare di Arabuko Sokoke, immagiate immediatamente la foresta pluviale. Perché Arabuko Sokoke è in realtà la foresta pluviale più grande e più bella dell’Africa orientale, ma solo una piccola parte di essa diventa il Parco Nazionale Arabuko Sokoke. Questa area protetta, poco distante da Malindi (10 km) è una delle più amate anche perché vicinissima alla spiaggia di Watamu. Turisti da tutto il mondo vengono per godersi lo spettacolare mare di questa cittadina, e quando sono lì amano organizzare safari nei dintorni. Il Parco Nazionale Arabuko Sokoke è l’ideale per queste spedizioni d’avventura!

Notizie sul Parco

Il Parco Nazionale Arabuko Sokoke occupa solo 6 km quadrati della più grande foresta pluviale, all’interno della contea di Kilifi, in Kenya. Dichiarata area naturale protetta nel 1943 è divenuta Parco Nazionale nel 1980. Questa piccola terra accoglie tanti meravigliosi animali, alcuni dei quali sono tipici del luogo e non si trovano da nessun’altra parte. Solo ad Arabuko incontrerete l’elefante nano, il toporagno elefante, il gatto selvatico di Arabuko. Qui vivono anche bufali, scimmie di molte specie, babbuini.

Anche gli uccelli sono un’attrazione tipica del Parco. Molti di loro si radunano al tramonto o all’alba, o nella parte calda della giornata, per bere. Potete ammirare il tessitore di Clark, la nettarina di Amani, il Pipit di Sokoke e molti altri. La vegetazione, come detto prima, è formata principalmente da foresta pluviale inframmezzata da qualche pianura. Esiste anche un lago artificiale, creato dal governo del Kenya per permettere agli animali di trovare facilmente l’acqua. E per permettere ai turisti di ammirarli mentre bevono.

arabuko 2
la grande foresta pluviale

Cosa fare ad Arabuko Sokoke

Si va all’Arabuko Sokoke National Park in safari per ammirare gli animali e fare birdwatching. Potete scattare foto, guardare animali selvatici e seguirli durante la loro quotidianità nel territorio. È  anche possibile campeggiare ad Arabuko. Non all’interno del parco, però, ma al confine, non lontano dagli uffici dell’ente che lo gestisce. Da non perdere il meraviglioso punto panoramico sul Mida Creek. Chiedete alla  guida il modo migliore per raggiungerlo.

I turisti che visitano Arabuko possono anche esplorare i dintorni. Di solito soggiornano nelle città e nei villaggi vicini, molti provengono direttamente da Watamu. Godetevi le spiagge, i tour organizzati a Malindi, la visita ad altre parti della foresta pluviale di Arabuku Sokoko, tutt’intorno. Se cercate poi altre emozioni, il grande parco nazionale di Tsavo East non è così lontano da Arabuko.

Come arrivare ad Arabuko

Per arrivare al Parco Nazionale Arabuko Sokoko prendete come città di riferimento Malindi. Si arriva in autostrada da Mombasa, oppure dalla strada costiera che arriva a Watamu. Da Watamu, seguire le indicazioni per Gede, un piccolo villaggio dove si trova l’ingresso principale ad Arabuko. Vi verrà chiesto di pagare un biglietto d’ingresso e di assumere una guida locale per attraversare il parco in sicurezza.

traduzione dall’inglese: Grazia Musumeci

arabuko 3
perfetto per birdwatching

ALL ACTIVITIES

OUR LATEST POST ON AFRICA