Dove termina l’Uganda inizia il territorio del Parco Nazionale di Semuliki. Quest’area naturale si trova nella parte più occidentale della nazione, sul confine con la Repubblica Democratica del Congo. Fu fondato nel 1993 e con i suoi 219 metri quadri di superficie per lo più composta di foreste tropicali, questo è il parco più recente e più selvaggio del Paese. Vale sicuramente la pena visitarlo anche per via del suo incredibile paesaggio. Verde e acqua non mancano mai, fiumi come il Semuliki e il Lamiah circondano il territorio e le montagne gli fanno corona, mentre anche alcune sorgenti calde attirano i turisti sul posto.

Cosa vedere a Semuliki

Il Parco Nazionale di Semuliki è uno dei più belli dell’Uganda. Si trova all’incrocio di diverse zone climatiche, il che si riflette sulla sua vegetazione. Si possono ammirare qui sia piante sempreverdi da altura, boschi, paludi e macchie dense di vegetazione. Non provate mai ad affrontare le foreste selvagge senza una brava guida al vostro fianco, anche perchè le foreste qui nascondono animali stupendi ma anche pericolosi.

Incontrerete elefanti, leopardi, bufali, oltre 20 specie di primati, 400 specie di uccelli tra cui buceri e uccelli coda-di-lira. Non è raro incontrare anche scoiattoli africani, qui. E tantissime belle farfalle. Se navigate o camminate lungo il fiume Semuliki potreste anche incontrare il gatto dorato africano e, naturalmente, ippopotami.

01 semuliki 01
le fitte foreste del Semuliki

 Cosa fare a Semuliki

Camminare nella foresta, osservare gli uccelli e le scimmie sono le principali attività che i turisti possono praticare nel Parco Nazionale di Semuliki. Ma è anche possibile navigare sui fiumi, incontrare tribù locali e persino ammirarle mentre lavorano o preparano speciali preparati di erbe medicinali. Le persone della tribù Basua producono e vendono  meravigliosi souvenir per i turisti. Grazie alle guide locali potrete anche andare a visitare le terme del Parco.

Si trovano lungo la Strada Kirumia – 13 km – e sono costituite da una piscina e da un geyser (Mumbuga Geyser) le cui fontane possono essere alte più di 1 metro. Le sorgenti termali non servono alcun centro termale turistico, ma è possibile ammirare gli animali che vengono a fare il bagno in quelle acque. La temperatura è abbastanza calda – potreste addirittura cucinare le uova! – ma alcuni animali possono toccare l’acqua senza alcun danno.

Safari e organizzazione

I turisti possono soggiornare e dormire all’interno del Parco Nazionale di Semuliki, grazie ai lodge ben organizzati. Le agenzie locali offrono safari tradizionali in auto, safari in barca a vela e safari a piedi nel territorio del Parco. Alcuni organizzano anche  safari per andare a vedere i gorilla, salendo fino al confine del Parco con i Monti Rwenzori. La città più vicina è Bundibugyo, capoluogo del distretto omonimo. Non è un vero e proprio centro turistico ma dispone di un aeroporto civile che serve voli da e per il principale scalo ugandese (Entebbe). Si può anche decidere di soggiornare a Fort Portal – 35 km dal Parco – che è un luogo più turistico. Per arrivare a Semuliki Park da Kampala ci vogliono più di 4 ore di auto attraverso l’intera nazione, il che è forse più sicuro ma più faticoso.

01 semuliki 02
il grande geyser

ALL ACTIVITIES

OUR LATEST POST ON AFRICA