Dite Kenya e immaginate due visioni: selvagge, vaste pianure e fieri guerrieri. Questo è forse lo stato più turistico dell’Africa orientale, per quanto riguarda i safari e l’osservazione degli animali. Terra magica di contrasti, va dal mare alla montagna, dal caldo clima africano agli altopiani e ai boschi. Il filo conduttore di tutto ciò che è fauna selvatica. Gli animali più belli del continente africano vivono qui, o passano per questo territorio. Un safari in Kenya è il tradizionale viaggio in Africa che tutti vorrebbero fare.

Come nazione, il Kenya iniziò ad esistere dal XII secolo in poi, quando i mercanti arabi arrivarono su queste coste e iniziarono a costruire città. Hanno dovuto mescolarsi con i Bantu e i Masai, che da secoli vivono e governano il territorio. Ex colonia britannica, il Kenya è indipendente dal 1963. La bellissima capitale è Nairobi.

Natura in Kenya

Terra di molte aree naturali protette, il Kenya oggi conta almeno 25 Parchi Nazionali ma oltre 60 parchi naturali che potrebbero diventare “nazionali” in futuro. Quasi tutto il suo territorio è costituito da natura selvaggia, e i paesaggi e i panorami che offre sono i più belli d’Africa! I tramonti, in particolare, sono l’attrazione principale dei safari che sono stati “inventati” proprio qui. Il più bello e il più famoso dei parchi nazionali del Kenya è Amboseli. Ma anche i parchi nazionali di Tsavo, di Monte Kenya e i parchi di Mombasa meritano l’attenzione del mondo.

Amboseli è stato fondato nel 1974, è grande 390 kmq ed è composto da ampie pianure di folta savana interrotte qua e là da qualche piccolo bosco. Questa è la terra del popolo Masai e anche il paradiso di molti animali tipici africani: elefanti, giraffe, bufali, gnu. La forma del vulcano Kilimangiaro è lo sfondo perfetto e costante dei panorami locali. Il parco più antico del Kenya è Aberdare (1950), situato sulle splendide montagne omonime. Parco Mombasa è una riserva naturale marina, perfetta per originali safari in mare. Alto oltre 3000 metri, il Monte Kenya e il suo parco naturale proteggono la fauna montana locale. I parchi di Tsavos ospitano zebre, scimmie, rinoceronti, ghepardi e leoni.

02 kenya01
safari di tutti i tipi in Kenya

Città del Kenya

Nairobi è la città più importante e anche la più bella. La “capitale dei Safari” per tutto il mondo, è una città vivace, moderna, scintillante con oltre 4,5 milioni di abitanti. È circondata da un piccolo Parco Nazionale che permette di ammirare animali selvatici con i grattacieli sullo sfondo! Nairobi ha 3 aeroporti, il più importante dei quali è il Kenyatta International Airport, il più grande dell’Africa orientale. Mombasa è la città più antica del Kenya. Bellissima località di mare situata su una piccola isola al largo della costa del continente, mostra le sue deliziose architetture coloniali.

Malindi è una grande città che rappresenta il tipico volto “antico-africano”. Qui si vive ancora di agricoltura e pesca e la maggior parte delle case sono realizzate con elementi naturali (legno, paglia, fango…). Watamu è l’immagine tropicale ed esotica del Kenya e del suo meraviglioso mare. E’ una piccola cittadina di mare, affacciata su spiagge sabbiose e acque azzurre dove i turisti amano fare il bagno. Kimana non è una vera città, è un villaggio ma è la “città” più vicina al Parco Nazionale di Amboseli.

Informazioni sul Paese

L’aeroporto internazionale è il Kenyatta Airport di Nairobi. Per spostarsi in tutto il Kenya si possono utilizzare i voli nazionali, comodi e numerosi visto che i keniani amano volare. Potete noleggiare un’auto senza problemi, ma noi consigliamo di viaggiare con autobus locali o semplicemente di prenotare un safari o una escursione con una guida locale. Questo è sicuramente il modo più sicuro per visitare il Paese.

Le spiagge turistiche più belle del Kenya sono: Malindi, Mombasa, Watamu e Diani.
La moneta locale è lo scellino keniota (1 Ksh = 0,0078 euro).

traduzione dall’inglese: Grazia Musumeci

02 kenya02
moderne città nel cuore della savana

ALL ACTIVITIES

OUR LATEST POST ON AFRICA