Un parco nazionale ma anche un patrimonio protetto mondiale. La foresta di Bwindi, o Parco Nazionale della Foresta Impenetrabile Bwindi, è un autentico monumento naturale, orgoglio dell’Uganda. Il 90% del suo territorio è composto da una fittissima foresta tropicale che nasconde splendidi e rari animali selvaggi.

Addentrarsi in questa foresta è difficilissimo, certamente da fare solo a piedi, per questo è considerata “impenetrabile”. Il turismo e i safari non hanno, per fortuna, ancora disturbato gli animali che qui abitano e che rischiano l’estinzione.

Se avete prenotato un safari alla foresta impenetrabile Bwindi affrontate la gita con mente aperta! Ascoltate le guide, rispettate il ritmo della natura e gli animali, non cercate di fare di testa vostra. Godetevi la belleza selvaggia del parco nazionale con la consapevolezza di camminare in un vero paradiso. Un safari diverso, un’esperienza preziosa da tenere nel ricordo per sempre.

 Cosa vedere a Bwindi

Al Parco Nazionale della Foresta Impenetrabile Bwindi troverete il cuore più selvaggio dell’Africa. Ecco come dovevano apparire l’Africa e il mondo stesso molto prima che apparissero gli umani. Ammirerete la foresta come un grande monumento verde e incontrerete la fauna che essa custodisce e protegge. Le scimmie sono la prima comunità animale, laggiù.

Scimpanzé, gorilla, soprattutto gorilla di montagna, e altri piccoli mammiferi sono l’attrazione più importante del Parco. Incontrerete anche scimmie cercopitechi, scimmie dalla coda rossa e altri primati. Potreste avere la possibilità di avvicinare molto gli sciacalli, i gatti selvatici dorati, gli zibetti africani e, naturalmente, antilopi ed elefanti. Oltre 350 specie di uccelli e 200 specie diverse di farfalle completano il magico mondo di Bwindi.

03 BWINDI imp 2
una fitta foresta tropicale

I gorilla di montagna

Le rare specie di gorilla di montagna sono l’attrazione turistica più importante del Parco nazionale impenetrabile di Bwindi. Questi animali sono più alti, più scuri e più brillanti dei normali gorilla. I maschi hanno la pelliccia argentata sulla schiena, cosa che li rende unici! L’Uganda è la nazione che custodisce il maggior numero di gorilla di montagna, oltre 1000. A Bwindi se ne possono incontrare 400. Per poter fare un safari a piedi e incontrare questi particolari gorilla, occorre prima chiedere un permesso speciale che sarà associato al vostro gruppo e alla guida. Bisogna essere sicuri di non disturbare o danneggiare l’ambiente degli animali. Non è possibile toccare i gorilla, naturalmente, però è  permesso avvicinarsi, con il benestare della guida.

Cosa fare al Parco Nazionale di Bwindi

Potete usufruire di molte attività a Bwindi. Naturalmente potrete fare tante passeggiate nella foresta e incontrere gli animali, oppure praticare il birdwatching, fare gite in mountain bike insieme alle guide. Condividerete esperienze di vita quotidiana con alcune tribù locali, anche se molte di loro ora vivono fuori dall’area del Parco. I safari tra i gorilla di montagna sono viaggi speciali che vi porteranno molto vicino a questi splendidi animali. A Bwindi si può dormire all’interno del Parco, nei lodge locali e nei campeggi oppure si può soggiornare a Buhoma e Nkuringu, le piccole città vicine dove si organizzano la maggior parte dei safari.

Come arrivare a Bwindi

Si arriva a Bwindi in aereo da Entebbe. Il  volo atterrerà negli aeroporti di Kihihi o Mbarara. Poi prenderete gli autobus locali per il Parco. Il viaggio più economico è in autobus, da Kampala. Ci vogliono 6 ore per arrivare, però, e in condizioni faticose e scomode.

03 BWINDI imp 3
i gorilla di montagna

ALL ACTIVITIES

OUR LATEST POST ON AFRICA